Pubblicato da Andrea Zedda il: 13 giugno 2017

La mia esperienza sulla neve

Le pagine di questa rivista non sono nuove al tipo di exploit di cui parleremo ora e infatti, già nel numero del dicembre 2009, Alessandro ci aveva stupito e deliziato con la sua impresa sulla neve. E adesso è la volta di Andrea e del suo entusiasmante battesimo sugli sci.

23-La-mia

Ho sempre desiderato andare in montagna a sciare, perché sono un grande appassionato dello sport in generale e, nello speci?co, dello sci alpino.
L’occasione che mi ha permesso di vivere questa splendida esperienza è avvenuta per merito di mio cugino che, avendo conosciuto lo staff della scuola di sci Sauze Project di Sauze d’Oulx, ha organizzato il tutto allo scopo di farmi una (graditissima) sorpresa. Infatti questa scuola, grazie anche alla collaborazione della Bmw Italia, ha realizzato un progetto che si chiama “Sciabile”, in virtù del quale le persone con varie tipologie di disabilità possono avvicinarsi a questa attività sportiva e sperimentare l’ebbrezza dello sciare, fra l’altro in maniera completamente gratuita.
Così, nello scorso mese di gennaio, i miei due giorni trascorsi sulla neve sono stati davvero fantastici! L’emozione che mi ha regalato lo sciare per la prima volta è stata unica. Inoltre pure il contorno, cioè salire sulla seggiovia, prepararmi alla discesa e ammirare il paesaggio dall’alto, è stato davvero affascinante.
L’équipe che mi ha seguito nella performance si è rivelata molto disponibile e professionale. Grazie al loro supporto mi sono sentito a mio agio in ogni istante e ho avvertito chiaramente il brivido della discesa su una reale pista da sci.
Quindi consiglio a tutti di provare questa eccezionale avventura.